Pizza con cavolo nero e gorgonzola

Ingredienti
500 g farina
Acqua q.b.
Olio evo 3 cucchiai
½ panetto lievito di birra
Sale q.b.
1 porzione di cavolo nero cotto in padella
1 scamorza
100 g gorgonzola
Olio evo q.b.
Preparazione
In una capiente ciotola disporre la farina a fontana, il lievito sbriciolato, l’olio e l’acqua a temperatura ambiente o appena tiepida. Impastare trasferendo l’impasto su una spianatoia, lavorando fino ad ottenere un panetto omogeneo ed elastico. Rimettere l’impasto nella ciotola leggermente infarinata, coprire bene con un panno e lasciare lievitare fino a triplicarne il volume.
Nel frattempo pulire il cavolo nero eliminando le nervature, tagliarlo a pezzetti e cuocerlo in padella con olio e aglio (da eliminare poi), salare e coprire. Portare a cottura a fuoco basso lasciando che si asciughi tutta l’acqua della verdura.
Stendere l’impasto in una teglia grande ricoperta di carta forno (a rettangolo o tondo a seconda della teglia usata) con in bordi un po’ rialzati, farcire con la scamorza a fette, ricoprire con il gorgonzola a pezzetti, e ciuffetti di cavolo nero. Cospargere di olio evo ed infornare a 250°. Lasciare intiepidire e servire tagliata a fette.

Nota “Francescana”: io nella padella del cavolo nero aggiungo un po’ di peperoncino piccante …

A. Passeggio Gentile 26 ago 2020

Fritto di fiori di zucca e salvia

INGREDIENTI
fiori di zucca grandi
foglie di salvia grandi
olio per friggere
farina, sale q.b.
PREPARAZIONE
Pulire i fiori di zucca eliminando i pistilli, senza rompere i fiori, lavare e asciugare le foglie di salvia.
Preparare con acqua frizzante freddissima e farina una pastella densa, salare. Intingere ciascun fiore e ciascuna foglia nella pastella e friggerli in abbondante olio.
Servire caldo.

Angela Gentile 01 luglio 2020 fiori di zucca

Angela Gentile – 25 maggio 2019 fiori di zucca e salvia

Migliaccio salato napoletano

INGREDIENTI
350 gr di farina di mais
1 l di latte
1/2 l di acqua
80 gr di strutto
60 gr di parmigiano
30 gr di pecorino
250 gr di salame
100 gr di ciccioli
250 gr di provola o caciocavallo
q.b. di sale q.b. di pepe
PREPARAZIONE 
Mettere in una pentola capace il latte e l’acqua e portare gli ingredienti a bollore, aggiungendo anche lo strutto. Raggiunto il bollore unire la farina a pioggia, quindi mescolare bene e velocemente per evitare la formazione di grumi.  Spegnere il fuoco e lasciare intiepidire il composto, quindi aggiungere il parmigiano e il pecorino grattugiati e regolare di sale e di pepe, mescolando bene il tutto. Poi unire il salame napoletano ed i ciccioli tagliati a cubetti, ed infine la provola o il caciocavallo a pezzetti. Imburrare (meglio ancora se con lo strutto) una teglia di 28 cm di diametro (o due più piccole), ed infarinarla con la farina di mais. Quindi versarvi dentro il composto e livellarlo, schiacciandolo con una spatola o un cucchiaio. Infornare il migliaccio in forno preriscaldato a 180° per 50-60 minuti, quindi sfornarlo e lasciarlo raffreddare completamente. Ci vorranno almeno 10-12 ore per far rassodare la torta e permettere agli ingredienti di armonizzarsi al meglio. Servirlo tiepido.
Nota Francescana: Questa goduria a Napoli  di antiche origini, viene preparata principalmente per il Carnevale, è gustosa ed è anche detta:”Pizza ‘e Farenella” perché è fatta con la farina di mais, la polenta … Quindi non si dica che a Napoli non conoscono la polenta …
A me piace anche a temperatura ambiente …

Famiglia Gentile 10 feb 2018